La cardiologia è la branca della medicina che si occupa di studiare e di trattare le malattie e i disturbi che colpiscono il cuore e le arterie.

Il cardiologo si occupa della diagnosi, del trattamento e della cura delle malattie che colpiscono cuore e arterie. Non è invece suo compito intervenire chirurgicamente per risolverle poiché i trattamenti in sala operatoria sono eseguiti dal cardiochirurgo.
Fra le patologie più spesso trattate dal cardiologo sono incluse:
-la cardiomiopatia ischemica (infarto)
-lo scompenso cardiaco
-l’angina pectoris
-l’ipertensione
-le aritmie
-le anomalie congenite del cuore
-le coronaropatie
-l’aterosclerosi
Una visita cardiologica consiste in un’accurata anamnesi, seguita da un esame obiettivo che prevede l’auscultazione del cuore e un elettrocardiogramma (ECG).
In base alle informazioni raccolte il cardiologo può poi ritenere opportuno eseguire ulteriori accertamenti, prescrivendo ad esempio:
-ecocolordoppler cardiaco
-test da sforzo
-ECG
-Holter del ritmo nelle 24 ore
-Holter pressorio nelle 24 ore
È consigliato chiedere un appuntamento con il cardiologo ogni volta che si ha a che fare con sintomi o segnali che coinvolgono la salute del cuore, parlarndone con il proprio medico per stabilire se è il caso di rivolgersi a un cardiologo. Fra i problemi che dovrebbero far insospettire sono inclusi:
-colesterolo alto
-pressione alta
-dolori e fastidi al petto, alle spalle, al collo, alle braccia o alla mascella, soprattutto se tendono a peggiorare e a non migliorare con il riposo o se sono associati a sudorazione intensa, pallore, nausea o vomito, capogiri o svenimenti, battito cardiaco irregolare o palpitazioni, difficoltà a deglutiree pressione bassa
Una visita cardiologica è inoltre consigliabile in caso di predisposizione familiare ai problemi cardiovascolari e in caso di diabete, gengiviti, gravidanza a rischio e preeclampsia. Infine, è buona prassi richiedere un controllo se si fuma o si è un ex fumatore e quando si intende iniziare un nuovo tipo di attività fisica dopo i 40 anni.
Test da Sforzo
L’esame consiste in uno sforzo fisico praticato su una cyclette per la diagnosi di alcuni disturbi cardiaci.
Serve a valutare l’andamento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa durante lo sforzo fisico, e a verificare la presenza di sintomi, di alterazioni dell’elettrocardiogramma o di disturbi del ritmo cardiaco dovuti all’esercizio fisico stesso che potrebbero segnalare la presenza o il rischio di sviluppare malattie del cuore.
La durata del test da sforzo è mediamente di 15-20 minuti.
Durante il Test Le verrà chiesto di compiere uno sforzo fisico, che consiste nel pedalare su una cyclette con sforzo sempre maggiore. Le verrà chiesto di proseguire lo sforzo fino al massimo delle Sue possibilità.
Prima dell’inizio del Test, Le verranno applicati al torace degli elettrodi adesivi, che permetteranno il monitoraggio continuo dell’elettrocardiogramma durante lo svolgimento della prova e verrà misurata la Sua pressione arteriosa. Le verràquindi chiesto di pedalare mantenendo una velocità costante, mentre il Cardiologo esaminerà il Suo elettrocardiogramma “in tempo reale” e la Sua pressione arteriosa verrà misurata ad intervalli regolari.
Il Cardiologo interromperà la prova quando la Sua frequenza cardiaca avrà raggiunto il valore massimo calcolato in base all’età o in presenza di significative alterazioni dell’elettrocardiogramma o di disturbi del ritmo cardiaco.
Il Suo elettrocardiogramma e la pressione arteriosa continueranno ad essere monitorati durante la fase di recupero dallo sforzo fisico, sino al ripristino delle condizioni di partenza.
Durante il Test è importante che Lei comunichi al Cardiologo eventuali sintomi quali dolore toracico, improvvisa mancanza di respiro, senso di mancamento, palpitazioni.
Il test da sforzo è un esame normalmente ben tollerato e le complicanze sono rarissime. Queste comprendono l’ischemia cardiaca per lo più transitoria e i disturbi del ritmo cardiaco come la fibrillazione atriale o le aritmie ventricolari. L’insorgenza di infarto miocardico durante l’esecuzione del test da sforzo, anche se descritta in letteratura, è estremamente rara.
Il Test verrà svolto in un ambiente ospedaliero dotato di tutte le apparecchiature e i presidi terapeutici necessari alla gestione di eventuali complicanze e in presenza di personale Medico e Infermieristico competente, adeguatamente addestrato alla gestione dell’emergenza.
Il test da sforzo è l’unico esame con cui è possibile valutare l’andamento della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca durante l’esercizio fisico e identificare la presenza di aritmie cardiache indotte dallo sforzo.Per quanto riguarda la diagnosi di ischemia cardiaca esistono esami alternativi, che tuttavia prevedono la somministrazione di farmaci, con possibili effetti collaterali, o la somministrazione di un mezzo di contrasto radioattivo (scintigrafia miocardica).
Se decide di non sottoporsi a questo esame La informiamo che questa scelta potrebbe rendere più difficoltosa la diagnosi e la cura ottimale del Suo caso.
Se le informazioni che ha ricevuto non le sembrano chiare o se ha bisogno di altre informazioni, chieda un ulteriore colloquio di approfondimento con il medico. Può essere utile fare una lista di domande che si desidera porre ai medici e, se crede, farsi accompagnare da un famigliare (o da altra persona di sua fiducia) al colloquio.
E’ un suo diritto chiedere spiegazioni, perché è importante che abbia la consapevolezza di come il trattamento sarà effettuato e di quali conseguenze avrà per Lei. Se pensa di non essere in grado di decidere subito, potrà sempre chiedere che lesia lasciato altro tempo per riflettere.
Esprima il suo consenso informato all’esecuzione dell’esame/terapia in piena coscienze e libertà, sapendo che Lei ha la possibilità di revocare il consenso dato in qualsiasi momento In caso di rifiuto del trattamento sarà comunque assicurata la continuità dell’assistenza personale e delle cure di tipo complementare o palliativo individuate dal medico tra quelle disponibili nella nostra Azienda o presso altre strutture.

Medici

Dr.Korina Popa
Dr.Korina Popa
Dr.Ervina Shirka
Dr.Ervina Shirka